mercoledì 4 maggio 2011

Zuppa inglese

Ci sono dolci che richiamano l'infanzia. Alcuni di questi ci fanno ritornare bambini. Dolci che sanno di coccole e bontà. Delizie di casa che sembrano accogliere in un morbido abbraccio. I dolci al cucchiaio sono forse i più noti. Dal biancomangiare al budino della nonna. Tutti dolci morbidi e voluttuosi. Seguendo questa categoria dolciaria, ho deciso di preparare la Zuppa Inglese. Chi di noi non ha avuto modo di assaggiarla! Io ho deciso di preparare la versione più classica e conosciuta. Quella dove le due creme bicolore, si amalgamano strepitosamente all'aroma dell'archermes. C'è chi utilizza il Pan di Spagna al posto dei savoiardi, chi mescola all'archermes il rosolio. Ognuno ha la sua ricetta e la adatta anche ai suoi gusti personali. In ogni caso la Zuppa inglese è un dolce antico di secoli, che conserva nella sua ricetta il sapore della tradizione e la bontà dei dolci senza tempo. Che non tramontano mai.



Ingredienti:

750 g. di latte
150 g. zucchero
80  g. farina
5 tuorli
40 g. cioccolato fondente
2 cucchiai di cacao amaro
200 g. di savoiardi (io ho usato dei savoiardi grandi artigianali)

Riscaldate il latte in un pentolino con la scorza di limone.

Lavorate i tuorli con lo zucchero.


Unite la farina setacciata. Versate il latte a filo, filtrandola con il colino per eliminare le scorze. Mescolate la crema, e rifiltratela per eliminare qualche eventuale grumetto di farina.


Cuocete a fiamma dolce e mescolando continuamente. Appena accenna il bollore toglierla dal fuoco.


Dividete la crema in due parti. Mettete una parte in una ciotola e unite il cioccolato fondente e il cacao.


Amalgamate per bene.
Prendete i savoiardi e passateli velocemente nell'archermes.


Fate uno strato di savoiardi in una coppa di vetro. Unite la crema al cioccolato.


Componete un secondo strato con i savoiardi inzuppati e ultimate con la crema bianca.


Coprite con uno strato di pellicola trasparente, per evitare che la superficie della crema si indurisca.
Fatela raffreddare e ponetela a rassodare in frigo per un paio d'ore.


Potete decorarla con pezzetti di cioccolata, panna montata, amarene sciroppate o frutta fresca. Se vi piace potete spolverare il piatto con la cannella o il cacao.

18 commenti:

  1. è vero che è un dolce dell'infanzia, io da piccola volevo solo questo come torta di compleanno con le ciliegiotte candite rosse sopra

    RispondiElimina
  2. Ma sai che non ho mai fstto la zuppa ingeìlese? eppure so che mi piacerebbe. a volte si dimenticano certe ricette,grazie per avermela ricordata, brava come sempre ; )

    RispondiElimina
  3. che buona... io adoro i dolci al cucchiaio!! Baci

    RispondiElimina
  4. Mi ricorda davvero l'infanzia!! E' buonissimaaa! Complimenti sei stata bravissima anche nella spiegazione!! Un abbraccio.

    RispondiElimina
  5. mmmmm....che aspetto delizioso!

    RispondiElimina
  6. E' meravigliosa!!! Complimenti tesoro, un bacione

    RispondiElimina
  7. Sto per farti una confessione...non ho mai mangiato la zuppa inglese. Mi sa che è arrivato il momento di recuperare!

    RispondiElimina
  8. divina e golosissima, bravissima Alessia!!!

    RispondiElimina
  9. Mi e' fatto ritornare bambini! Te felicito es bellisima tu pagina de comida!

    RispondiElimina
  10. sembra vuona...mi son convinta,la farò magari questo fine settimana...hjo giusto i savoiardi che ho preso in panetteria...

    RispondiElimina
  11. vero!! anche la mia mamma me la preparava sempre!! che ricordi :))))

    RispondiElimina
  12. Quanto è golosa, buonissima, brava Alessia!!!!

    RispondiElimina
  13. la zuppa inglese è uno dei dolci classici che preferisco! bravissima una vera delizia!

    RispondiElimina
  14. Una tentazione a cui non posso (e non voglio) resistere!
    baci
    Anna

    RispondiElimina
  15. Non ho mai assaggiato questo dolce,pero sembra piu che buono!Bravissima,cara Alessia!Un forte abbraccio:)))

    RispondiElimina
  16. Il dolce al cucchiaio tra i miei preferiti e sembra venuto divinamente :)

    RispondiElimina
  17. La zuppa inglese è uno di quei dolci che non ho mai preparato ma che mi incuriosisce molto! Ti è venuta proprio benissimo!!!

    RispondiElimina